TECNICO AUDIOPROTESISTA

D.M. 14 SETTEMBRE 1994,N. 668

Il Tecnico Audioprotesista è il Professionista Sanitario, laureato, di riferimento in tema di compensazione dell’ipoacusia mediante ausili per l’udito. L’Audioprotesista, nello svolgimento della propria attività sceglie e propone, con titolarità e autonomia intellettuale, soluzioni tecnologiche uditivo-riabilitative secondo le norme sanitarie vigenti,le buone pratiche e le conoscenze acquisite, con la for­ mazione universitaria, la competenza sul campo, l’Aggiornamento e la Formazione ECM. La professione di Audioprotesista è regolamentata dal Decreto Ministeriale n.668/1994 e dalle Leggi n.42/1999, n.251/2000, n.43/2006 e n.3/2018, che ne costituiscono il campo di attività e di responsabilità. Danno titolo allo svolgimento della professione di Audioprotesista la Laurea Triennale in Tecniche Audioprotesiche, l’esame di stato abilitante e l’iscrizione all’Ordine.

Che cosa fa:
L’attività del Tecnico Audioprotesista si realizza con prestazioni sanitarie,attraverso interventi di natura preventiva, tecnico – riabilitativa e relazionale che consistono nella selezione, fornitura, adattamento ad personam e controllo degli ausili che prevengono e compensano la perdita uditiva, nonché l’educazione protesica dell’ipoacusico, il controllo della permanenza dell’efficacia dell’applicazione e la verifica e manutenzione degli ausili applicati.

Dove lavora:

  • Centri acustici
  • Aziende produttrici di apparecchi acustici
  • Attività libero – professionale
  • Strutture sanitarie pubbliche o convenzionate e private
  • Università: docenza e ricerca
  • Case di cura